red

L'autore ha scritto 2 articoli
Eguaglianza
04.03.2021

di 

red

«Partiamo dall'attualità. Che da anni non cambia: le disparità tra donne e uomini, non solo persistono, ma aumentano. Salari, previdenza vecchiaia, violenza, sessismo, occupazione, sono territori spesso ostili per le donne. Se è vero che la crisi economica legata alla pandemia colpisce tutti, le donne pagano un prezzo più alto. La pandemia sta infatti portando a galla un mercato del lavoro fragile e precario. Quando gli ammortizzatori sociali e gli aiuti d'urgenza per tamponare la crisi saranno finiti, ci ritroveremo a fare i conti con le macerie. Già ora sono tangibili i segni dell'ampliamento delle disparità».

 

Inizia così il comunicato del Gruppo donne Unione sindacale svizzera Ticino e Moesa, intitolato: «8 marzo: "La festa" la lasciamo a voi. Le lotte le portiamo avanti noi».

Festa dei lavoratori del 1° maggio
19.04.2013

di 

red

Salari più giusti e pensioni migliori. Sono le rivendicazioni che l’Unione sindacale svizzera (Uss) pone al centro delle manifestazioni per la Festa dei lavoratori del Primo Maggio 2013 in Svizzera. Un paese dove permane un’iniqua ripartizione della ricchezza, sia tra i lavoratori sia tra i pensionati, come denuncia l’Uss.

L’apprendistato, la classica via svizzera per accedere alla vita professionale, non garantisce più buone retribuzioni, mentre le donne continuano a essere discriminate con salari inferiori del 18 per cento rispetto agli uomini.