anno XIX, n° 18 - 25 novembre 2016

..
L'editoriale
23.11.2016

di 

Claudio Carrer

Chiedere di giudicare delle norme fiscali per le imprese a un normale cittadino che lavora, fatica e paga le sue imposte regolarmente e fino all’ultimo centesimo, si corre seriamente il rischio di sentirsi rispondere con un “non me ne frega niente”. Tenuto conto della complessità della materia e dell’apparente estraneità della questione rispetto alla propria condizione di vita, la reazione potrebbe sembrare giustificata. Ma non lo è. Anzi, sarebbe assai pericolosa e autolesionista, perché il benessere di qualsiasi salariato dipende in misura importante dall’efficacia e dall’equità dei sistemi fiscali. È una considerazione che le cittadine e i cittadini svizzeri dovrebbero tenere ben presente il prossimo 12 febbraio, quando saranno chiamati a votare sulla cosiddetta “Terza riforma dell’imposizione delle imprese” (Rie III), un pacchetto di regali miliardari per le grosse aziende e un boccone avvelenato per le lavoratrici e i lavoratori.

Articoli

Quarta rivoluzione tecnologica
23.11.2016

di 

Francesco Bonsaver

Il futuro è vicino, si trova a Lodrino. Una ditta piemontese poco tempo fa ha ottenuto una licenza di costruzione per uno stabilimento dove si produrrà rubinetteria. Nei 10.000 metri cubi del capannone lavoreranno sei persone: tre amministrativi e tre operai che controlleranno le 16 linee robotizzate. Ma la vera novità è che le nuove tecnologie rimpiazzano non solo il lavoro manuale, ma anche quello intellettuale. Che ne sarà delle persone, del lavoro, dello Stato sociale come oggi lo conosciamo? Sono interrogativi urgenti che affrontiamo in questo articolo.

Ticino
23.11.2016

di 

Federico Franchini

Niente potrebbe essere più lontano. Lugano, con il suo lago, il clima quasi mediterraneo, e l’est dell’Ucraina, tutta acciaio e carbone, dove, nel Donbass, è in corso una guerra ormai dimenticata. Eppure un invisibile filo d’acciaio collega il Ceresio a queste terre ad est del fiume Dnipro. A unire le due regioni è il trading: parte dei prodotti siderurgici lavorati tra Donetsk e Dnipro è infatti venduta sui mercati internazionali tramite numerose società di commercio basate a Lugano. Negli ultimi anni i principali produttori ucraini e russi hanno aperto qui la loro antenna commerciale, trovando quel mix ideale tra buone condizioni quadro, savoir-faire (e credito) bancario e discrezione.

Ticino
23.11.2016

di 

Raffaella Brignoni

In Ticino è nata una nuova professione: quella della badante. Con tanto di titolo, il famoso “pezzo di carta” e la settimana scorsa sono stati consegnati i primi 25 diplomi di “Collaboratrice familiare”. Un percorso formativo che, partito su spinta dal basso, è destinato a fare scuola in Svizzera. Una vittoria per questa categoria professionale che nonostante sia centrale nella presa a cura degli anziani, fino a poco tempo fa era relegata all’ombra della società e dei diritti del mondo del lavoro.

Italia
23.11.2016

di 

Loris Campetti

Basteranno l’assenza di un serio progetto alternativo al renzismo e la paura del “populismo” (l’effetto Trump, che ha colpito insospettabili come Santoro e Lerner) a salvare il sindaco d’Italia da una sconfitta storica? Il referendum sul destino della Costituzione è alle porte e le cose non si mettono bene per il premier che, dopo avere violentemente personalizzato lo scontro, rischia di trascinare nell’abisso il partito di cui è segretario e padrone: muoia Sansone con tutti i filistei.

Rubriche

23.11.2016

di 

Silvano Toppi
23.11.2016

di 

Giuseppe Dunghi
23.11.2016

di 

Dino Nardi

Torna su

Editore

Sindacato Unia

Direzione

Claudio Carrer

Redazione

Francesco Bonsaver

Raffaella Brignoni

Federico Franchini

Veronica Galster

..
Indirizzo
Redazione area
Via Canonica 3
CP 5561
CH-6901 Lugano
Contatto
info@areaonline.ch
Inserzioni pubblicitarie

Tariffe pubblicitarie

T. +4191 912 33 80
info@areaonline.ch

Abbonamenti

T. +4191 912 33 80
Formulario online

INFO

Impressum

Privacy Policy

Cookies Policy

 

© Copyright 2019