< Ritorna

Stampa

 

Segno di civiltà

di

aera
Resta in vigore l'attuale divieto del trasporto attraverso la Svizzera degli animali provenienti dall'estero e destinati al macello in un altro Paese. È un divieto, ha spiegato la scorsa settimana il Consiglio federale, ancorato all'Ordinanza sulla protezione degli animali. Gioiscono bovini, ovini, caprini e suini, che non verranno troppo maltrattati prima di essere macellati. Sarebbe però un grande segno di civiltà se la Svizzera applicasse l'Ordinanza sulla protezione degli animali anche agli esseri umani. Eviteremmo così il passaggio nei nostri cieli di prigionieri della Cia destinati a Guantanamo.

Pubblicato

Venerdì 27 Aprile 2007

Edizione cartacea

Leggi altri articoli di

Rubrica

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 19 Maggio 2022