di

Sapendo • che il Ministero pubblico ticinese ha ipotizzato il reato di truffa per la vicenda delle tirature gonfiate al Giornale del Popolo; • che sembra ormai accertato che vi sia stata falsità in documenti, atto che può preludere ad una truffa; • che all’epoca in cui si cominciò a gonfiarne le tirature Filippo Lombardi era direttore del GdP; • che il reato di truffa, perché sia compiuto, presuppone un inganno astuto da parte dell’autore, cioè una sua certa intelligenza, spiegare perché nelle interviste di queste settimane Filippo Lombardi si dice sicuro che gli inquirenti non troveranno nulla a suo carico.

Pubblicato il 

02.04.04

Edizione cartacea

Rubrica

 
Nessun articolo correlato