Olivier Peter, avvocato

L'autore ha scritto 26 articoli
Protezione dei lavoratori
09.04.2020

di 

Olivier Peter, avvocato

La decisione di chiudere cantieri e fabbriche in diversi cantoni ha lanciato un dibattito sulle priorità del Paese. Si devono adottare delle misure tali da garantire la salute delle lavoratrici e dei lavoratori oppure si devono mantenere aperte le attività economiche tentando di mitigare la crisi economica in arrivo? Tale approccio pone queste due opzioni sulla bilancia, come se fossero equivalenti. Tuttavia, non esiste un diritto al profitto, mentre il diritto alla salute esiste ed è riconosciuto dal diritto internazionale.



America Latina
13.09.2017

di 

Olivier Peter, avvocato

Santiago è un giovane argentino di 28 anni. Gira il paese da nord a sud, accompagna le lotte e poi riparte. Da qualche settimana si trovava in Patagonia, nella provincia del Chubut. Lì vivono e si organizzano i Mapuche, comunità che reclama la restituzione della terra della quale fu espropriata negli anni del genocidio degli indigeni, terra che è stata poi ceduta illegalmente a compagnie private e finalmente accaparrata dai latifondisti della famiglia Benetton.

Diritto e rovescio
22.09.2016

di 

Olivier Peter, avvocato
07.04.2016

di 

Olivier Peter, avvocato
L'analisi
17.02.2016

di 

Olivier Peter, avvocato

Da qualche anno la regione catalana si è rivelata un laboratorio politico d’eccezione che meriterebbe più attenzione da parte dei movimenti della sinistra popolare del continente. Mentre la Catalogna presenta una ricchezza e una crescita economica tra le più alte d’Europa, parallelamente assiste allo sviluppo di movimenti di massa che rivendicano il diritto all’autodeterminazione, la disobbedienza civile e la giustizia sociale. Se in situazioni di crisi politica e di discredito delle istituzioni di un governo centrale duramente provato da scandali legati alla corruzione, com’è il caso per l’esecutivo di Madrid o per la monarchia borbonica, un ripiego regionalista non sorprende, il processo catalano presenta due aspetti inabituali dai quali trarre qualche utile lezione.

16.12.2015

di 

Olivier Peter, avvocato
24.09.2015

di 

Olivier Peter, avvocato
27.08.2015

di 

Olivier Peter, avvocato
02.07.2015

di 

Olivier Peter, avvocato

Nella notte del 26 giugno, dopo sei mesi di discussioni e più o meno velati ricatti, Alexis Tsipras ha scelto di cambiare interlocutore. Invece che a Renzi, Merkel o Hollande, il primo ministro greco ha deciso di rivolgersi al suo popolo, riconoscendo così che le decisioni fondamentali si prendono nelle urne e non nelle stanze dei bottoni.
Non sta infatti ad un ministro, né tantomeno a governi stranieri o a dirigenti delle istituzioni finanziarie decidere se sia legittimo sacrificare, sull’altare del grande capitale europeo, pensioni, potere d’acquisto e ciò che resta dello stato sociale della Grecia. Sull’ultimatum del Fondo monetario internazionale (Fmi), i cittadini e le cittadine greche dovrebbero quindi pronunciarsi domenica.

20.05.2015

di 

Olivier Peter, avvocato
18.03.2015

di 

Olivier Peter, avvocato
12.02.2015

di 

Olivier Peter, avvocato
23.10.2014

di 

Olivier Peter, avvocato
25.09.2014

di 

Olivier Peter, avvocato
27.08.2014

di 

Olivier Peter, avvocato
05.06.2014

di 

Olivier Peter, avvocato

Torna su

Editore

Sindacato Unia

Direzione

Claudio Carrer

Redazione

Francesco Bonsaver

Raffaella Brignoni

Federico Franchini

Veronica Galster

Mattia Lento

Indirizzo
Redazione area
Via Canonica 3
CP 5561
CH-6901 Lugano
Contatto
info@areaonline.ch
Inserzioni pubblicitarie

Tariffe pubblicitarie

T. +4191 912 33 80
info@areaonline.ch

Abbonamenti

T. +4191 912 33 80
Formulario online

INFO

Impressum

Privacy Policy

Cookies Policy

 

© Copyright 2019