< Ritorna

Stampa

 

Nuovo rinascimento locarnese

di

Area
I podestà di Locarno, duchessa Carla Speziali, e di Ascona, marchese Aldo Rampazzi, hanno deciso l'unica cosa intelligente che si potesse decidere, e che chiunque dotato di un minimo di buon senso aveva da tempo suggerito: edificheranno un solo centro culturale, congressuale e cinematografico regionale sul terreno dell'ex-aereoporto. Questo permette ai due podestà di riunire le forze per opporsi allo strapotere di re Giorgio I da Lugano. Cadono così sia la torre di Piazza Castello che il centro culturale sopra l'autosilo di Ascona. Da sotto le macerie, esausti per il lungo dibattere, i locarnesi e i ticinesi tutti plaudono alla clamorosa illuminazione. Sia concessa soltanto una domanda ai due podestà protagonisti del nuovo rinascimento locarense: ma perché ci avete presi per il culo per tutto questo tempo?

Pubblicato

Venerdì 19 Gennaio 2007

Edizione cartacea

Leggi altri articoli di

Rubrica

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 19 Maggio 2022