< Ritorna

Stampa

 

Mysterium iniquitatis folliculi

di

Libano Zanolari
Che accade alla palla? Starà mica subendo una mutazione genetica; è o non è «rotonda»? (Eraclito ma anche Carlin Sbroia). È o non è «ineffabile»? (Buddismo zen). La palla che ci arriva dall’Oriente in questi giorni assomiglia piuttosto alla «Danzger Kantenapfel», la «Mela di Danzika», una stranezza della natura, piena di angoli, ottagonale quasi. Ed è subito chiaro che siffatto oggetto non può più essere chiamato «palla» o «sfera»: né in senso fisico, né in senso lato, filosofico. La palla infatti è neutra nella sua ineffabile perfezione. Nella sua rotondità. Questa dei mondiali 2002 è una patata bitorzoluta nata da certe terre ingrate: ma non è opera (o scherzo) della natura: sembra proprio tagliata, scolpita da mani umane: e perde il suo fascino universale, fascino che deriva dalla sua sublime neutralità. Non accettando più che la palla sia di per sé estranea al potere umano, ecco che i suoi atti (misteriosi) diventano razionali: ma in senso iniquo. Nel senso del potere «politico» umano. Quando un calciatore entra in un’area protetta (detta di rigore) e viene separato brutalmente dalla sua migliore amica (la sfera) accade che non sempre ci sia la giusta punizione. Gli umani ci mettono lo zampino. Creano categorie, classi, sfere: il calcio di rigore a chi sta in alto è sempre accordato, a chi sta in basso no. L’ineffabile palla dunque, fonte di ingiustizia. E avendo perso la sua natura, anche fonte di follia. Il figlio della classe operaia della periferia milanese Trapattoni Giovanni passa in pochi giorni dal paradiso all’inferno: da mitico eroe nazionale dell’Italia berlusconiana (sempre più sciovinista) a uomo da cacciare per ignoranza e indegnità. Ma forse c’è di peggio, dice il regista Zeffirelli: «congiura!». E a sentire molti alti dirigenti potrebbe anche avere ragione: «partiamo subito e mettiamo le cose a posto». La palla (ormai bitorzoluta) dà di volta al cervello: Mario Borghezio (Lega nord). Nello stesso tempo è dispiaciuto per l’Italia ma contento per la Croazia, nazione amica della Padania, che però Borghezio spera di sconfiggere (con la maglia della Padania) ai prossimi Mondiali! La Lega dei ticinesi invece ringrazia i croati. Ma poi: ha vinto l’Italia o la Croazia? Il Giorno titola: Italia-Croazia 3-2! E il bollettino parrocchiale della famiglia Agnelli (Tuttosport) titola a tutta pagina: Vince la Juve! Sciupaa… Mysterium iniquitatis folliculi (da «folliculus», pallone). Scoppiato.

Pubblicato

Venerdì 14 Giugno 2002

Edizione cartacea

Leggi altri articoli di

Rubrica

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 2 Dicembre 2021

Torna su

Editore

Sindacato Unia

Direzione

Claudio Carrer

Redazione

Francesco Bonsaver

Raffaella Brignoni

Federico Franchini

Veronica Galster

Mattia Lento

Indirizzo
Redazione area
Via Canonica 3
CP 5561
CH-6901 Lugano
Contatto
info@areaonline.ch
Inserzioni pubblicitarie

Tariffe pubblicitarie

T. +4191 912 33 80
info@areaonline.ch

Abbonamenti

T. +4191 912 33 80
Formulario online

INFO

Impressum

Privacy Policy

Cookies Policy

 

© Copyright 2019