di

Che belle le vacanze in Ticino. Ero sdraiato al sole. Il mio vicino stava tagliando l'erba con lo zechiboi. Sulla strada dall'altra parte della valle sfrecciavano rombanti una moto dopo l'altra. Dal villaggio accanto arrivavano i colpi dello stand di tiro. Poco più lontano un gruppo rock suonava all'openair. Sopra di me volava a ripetizione l'elicottero per i turisti. Mi sono alzato, ho preso il fucile e ho sparato al vicino. In seguito ho tirato una corda d'acciaio attraverso la strada dall'altra parte della valle. Quindi ho mitragliato i tiratori. Poi ho fulminato con una scossa il chitarrista. Infine con un colpo di bazooka ho abbattuto l'elicottero. Allora tutto era di nuovo silenzio. E mi sono di nuovo sdraiato al sole. Che belle le vacanze in Ticino. Ci tornerò.

Pubblicato il 

06.07.07

Edizione cartacea

Rubrica

 
Nessun articolo correlato