< Ritorna

Stampa

 

La guerra di Tito

di

Area
Le Temps, che non ha niente di meglio da fare nel suo tempo, è andato a chiedere a Tito Tettamanti se la Turchia debba o no aderire all’Ue: “Non posso dimenticare la battaglia di Costantinopoli, né il tentativo dei turchi di conquistare Vienna”, risponde lancia in resta Tito, il paladino del neoliberismo elvetico. Una visione davvero liberale della società e della storia. Nemmeno i francesi e i tedeschi dimenticano la battaglia di Verdun; così come i ticinesi non dimenticano la conquista delle loro terre da parte dei cantoni svizzeri. Ciò non ha però impedito loro di creare, rispettivamente, l’Ue e la Confederazione. “L’oubli, et je dirai même l’erreur historique, sont un facteur essentiel de la création d’une nation”, scriveva Ernest Renan nel 1882. Per il vecchio paladino Tito l’unica speranza è un po’ di Alzheimer. Per non essere archiviato come erreur historique.

Pubblicato

Venerdì 22 Ottobre 2004

Edizione cartacea

Leggi altri articoli di

Rubrica

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Mercoledì 15 Giugno 2022

Torna su

Editore

Sindacato Unia

Direzione

Claudio Carrer

Redazione

Francesco Bonsaver

Raffaella Brignoni

Federico Franchini

Veronica Galster

Mattia Lento

Indirizzo
Redazione area
Via Canonica 3
CP 1344
CH-6901 Lugano
Contatto
info@areaonline.ch
Inserzioni pubblicitarie

Tariffe pubblicitarie

T. +4191 912 33 80
info@areaonline.ch

Abbonamenti

T. +4191 912 33 80
Formulario online

INFO

Impressum

Privacy Policy

Cookies Policy

 

© Copyright 2019