di

Chi commette più reati in Italia: gli albanesi, i marocchini o gli svizzeri? «Quei terroni di africani di albanesi già», direbbe offeso qualche nerboruto esponente della nostra destra tutta d’un pezzo. E aggiungerebbe, prendendo in prestito un toccante slogan dell’Udc: «Noi svizzeri dobbiamo difenderci dagli asilanti criminali». Ah, la Svizzera, candida Patria dell’umana virtù. Ma sarà vero? «I marocchini e gli albanesi nel Belpaese delinquono in percentuale la metà, se non un terzo, di sloveni, svizzeri, belgi e lussemburghesi»: lo dice l’Ufficio studi dell’Unioncamere dell’Emilia Romagna citato dal Corriere del Ticino dell’8 ottobre 2003. Che precisa che il 15,4 per cento degli svizzeri residenti in Italia ha sul collo una denuncia penale, tasso che scende all’8,4 per cento per i marocchini. Per fortuna che Giuliano Bignasca, Filippo Lombardi, Flavio Maspoli e Roger Etter ce li siamo tenuti ben stretti.

Pubblicato il 

10.10.03

Edizione cartacea

Rubrica

 
Nessun articolo correlato