Lo Zodiaco è il cerchio della vita. Alcuni segni (Ariete e Toro) sono di origine mesopotamica. Altri di origine egizia (Acquario). Altri ancora legati a riti agricoli e religiosi di tipo arcaico. L’Ariete si richiama alla Pasqua ebraica e al sacrificio del primogenito. Il 21 marzo di ogni anno inizia la Primavera. È consuetudine antica redigere un Grafico Zodiacale per il giorno e l’ora in cui il Sole fa il suo ingresso in Ariete, per trarne presagi e indicazioni circa l’anno che è al suo inizio dal punto di vista astronomico-astrologico: una sorta di rinascita metodica e ciclica. Il Glifo dell’Ariete è la stilizzazione frontale del muso e delle corna dell’Ariete: la lettera Alfa dell’alfabeto greco è un Ariete ruotato di 90°. Inoltre il simbolo dell’Ariete è molto simile alla lettera Gamma dell’alfabeto greco. È interessante osservare la coincidenza di simboli che si concentrano su questo punto così importante dello Zodiaco. Aries è un termine sanscrito che significa il fecondante. Ares è il nome greco del dio della guerra, così simile alla denominazione latina del segno. Nei mesi che vanno da ottobre a febbraio è possibile osservare nella zona meridionale dell’eclittica una costellazione poco appariscente, composta da tre stelle, oggi denominate Alfa, Beta, Gamma Arietis. Il Sole entrava in queste stelle all’equinozio di primavera nei 2000 anni prima della nascita di Cristo. Mosè discende dal monte Sinai (monte della Luna) con in mano i X Comandamenti e sulla fronte due giovani corna di ariete: sorprende gli Ebrei intenti ad adorare il toro dorato, simbolo del vecchio Zodiaco, e fa distruggere la statua. Nella teoria delle Ere astrologiche è il passaggio simbolico dall’Era del Toro a quella dell’Ariete, che metterà in risalto la civiltà romana. Da sempre la Pasqua viene celebrata nella domenica che segue la Luna Piena nel segno dell’Ariete. Dal punto di vista astronomico Luna Piena significa che Sole e Luna sono esattamente opposti, in questo caso il Sole in Ariete e la Luna in Bilancia. Poiché questi fenomeni seguono il mutevole calendario lunare la Pasqua non può che avere data variabile. In ogni caso circoscritta al segno solare arietino, dato che la condizione è la vibrazione del Sole in Ariete e della Luna in Bilancia. Se il fenomeno avviene prima si avrà una Pasqua "bassa", cioè in marzo. Altrimenti viene detta "alta" quando cade verso la fine del segno dell’Ariete. L’inizio del 2001 può aver portato a difficoltà finanziarie, peraltro controllabili. Le esperienze formative degli ultimi anni vanno tenute nel giusto conto e fino al mese di luglio Giove nel segno amico dei Gemelli continua i suoi influssi positivi.

Pubblicato il 

27.04.01..

Edizione cartacea

..
..
..

Rubrica

..
 
..
Nessun articolo correlato
..
..
.. ..