< Ritorna

Stampa

 

Il programma primo maggio 2015

di

Raffaella Brignoni

I concerti sono la ciliegina sulla torta del Primo Maggio: sempre gustosissima. E anche l’edizione 2015 – che aprirà alle 12 con la cucina e il mercatino solidale in piazza Manzoni – non fa eccezione alla regola. Dopo il corteo e gli interventi dal palco, sarà una grande festa a suon di musica. Alle 17 aprono la kermesse musicale i Make Plain, che in italiano significa “rendere semplice”. Luca e Andrea fanno di questa espressione una sorta di filosofia musicale che si aggrappa a un genere altrettanto semplice: la country-folk music. Il duo ha vinto “Palco ai giovani” 2013 e si è esibito allo storico “Troubbadour Club” di Londra. Dopo una lunga votazione online, sono stati selezionati per suonare sul palco Waldbühne del prestigioso Gurten Festival, mantenendo alto l’onore delle band ticinesi.


Alle 18.30 sarà invece la volta degli Statuto. Dopo un fortunato “Trentatour” (tour di celebrazione dei loro trenta anni di carriera) che li ha portati in tutta Italia, il gruppo riparte con un nuovo spettacolo, proponendo brani dal recente album “Un giorno di festa”, oltre alle loro canzoni più note. Il nuovo tour si chiama “Sempre in trasferta” e traduce la voglia della band di non fermarsi nel live anche in questo periodo in cui sono impegnati a registrare un nuovo disco. Gli Statuto sono una realtà unica nel panorama della musica italiana perché con il loro coerente ma non per questo mai evoluto stile mod, con la loro immediatezza e sfrontatezza nei testi, spesso ironici o sarcastici, aggressivi e umili, con una musica ora diventata “di moda” che non si limita al solo ska, ma passa anche per il soul e il pop, sono riusciti a restare sé stessi: gli Statuto, appunto. Non si sono allontanati dal luogo di partenza e di creazione culturale, ideologica e musicale nonostante abbiano calcato qualsiasi tipo di palcoscenico, compreso l’Ariston di Sanremo.


Si conclude in gran bellezza, alle 20.30, con Sud Sound System & Bag a Riddim Band che ritorna a Lugano all’interno di una tournée europea nelle maggiori città del vecchio continente. Il concerto ticinese è un’occasione unica per ascoltare i grandi classici della crew salentina e i brani del nuovo album “Sta Tornu”. Il gruppo si esibirà in uno speciale live dj-show con Papa Leu come selecter. La band esordisce discograficamente nel giugno 1991 con il 12 pollici “Fuecu/T’a sciuta bona”, provocando un notevole impatto nel mondo musicale italiano, sia per l’uso del dialetto salentino nel reggae, sia per la freschezza delle trovate musicali e per l’impegno senza retorica dei testi. Passano gli anni e il gruppo si è confermato ambasciatore del reggae in Italia e nel mondo, rappresentante delle inconfondibili sonorità mediterranee made in Salento. “Sta Tornu” è il loro nono album che rispecchia la gioia, la speranza, la convinzione e l’impegno sociale con cui il gruppo si è sempre espresso e contraddistinto in oltre venti anni di carriera. Il disco è caratterizzato da collaudati ritmi dancehall, contaminati da hip hop, dubstep, funk.


Il programma completo della giornata lo trovate sul sito www.primomaggio.ch   

Pubblicato

Giovedì 23 Aprile 2015

Leggi altri articoli di

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 23 Settembre 2021