< Ritorna

Stampa

 

Come fanno

di

Area
Il Partito liberale radicale ticinese ha messo l'inizio della campagna elettorale per le federali di ottobre allo stesso livello su cui aveva posto la campagna per le cantonali: in rissa da pollaio. Il sindaco di Lugano Giorgio Giudici ha mandato un avvertimento in stile mafioso a Giovanni Merlini e a Dick Marty, quest'ultimo gli ha risposto dandogli, appunto, del mafioso. Quando si dice un partito di centro forte, unito e compatto, nel supremo interesse del paese. Quel che ancora ci chiediamo è come fanno questi personaggi, quando si scrivono o quando si parlano, a darsi del "caro amico liberale". Se è vero che gli amici si scelgono, anche Merlini e Marty un po' di autocritica dovranno pur farsela.

Pubblicato

Venerdì 4 Maggio 2007

Edizione cartacea

Leggi altri articoli di

Rubrica

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 19 Maggio 2022