< Ritorna

Stampa

 

Buona notizia, cattiva notizia

di

Area
I direttori dei dipartimenti cantonali dell’economia hanno fatto una serie di appelli e di inserzioni sui media svizzeri in favore del sì all’estensione ad Est della libera circolazione delle persone. Ogni cantone vi è raffigurato con il suo stemmino. Ne mancano però due. Zurigo perché la direttrice dell’economia lì è l’Udc Rita Fuhrer. E il Ticino, non si sa bene perché. Motivazione più o meno ufficiale: il governo cantonale non si sarebbe espresso sul tema, per cui Marina Masoni non avrebbe potuto aderire all’appello. Così facendo però ha fatto una magra figura nel resto della Svizzera, come ha rilevato anche la Neue Zürcher Zeitung. I maligni sostengono allora che Masoni non abbia voluto esporsi troppo per non alienarsi le già scarse simpatie di cui gode nell’elettorato ticinese, contrario in maggioranza ai bilaterali. Da ciò deriviamo due notizie, una buona e una cattiva. Quella buona: Marina Masoni non crede molto nelle sue chances di elezione in Consiglio federale. Quella cattiva: Marina Masoni nel 2007 si ripresenterà alle elezioni del Consiglio di Stato ticinese.

Pubblicato

Venerdì 23 Settembre 2005

Edizione cartacea

Leggi altri articoli di

Rubrica

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 19 Maggio 2022