di

Si avvertono i signori padroni e tutti i borghesi che se passa l’iniziativa popolare “I soldi ci sono” si darà avvio alla collettivizzazione forzata delle banche, delle fiduciarie, dei grandi magazzini, dei casinò e dei bordelli. Sarà istituito un governo provvisorio rivoluzionario con sede a Lumino. Saverio Lurati sarà nominato ministro delle collettivizzazioni. Si scioglieranno tutti i corpi di polizia che verranno sostituiti da brigate partigiane di difesa della rivoluzione. Verranno immediatamente allacciate relazioni diplomatiche privilegiate con Cuba e la Corea del nord. Tutti coloro che in passato hanno assunto cariche per i partiti borghesi saranno deportati in un apposito gulag da istituirsi sul Monte Ceneri. A scuola si studierà da subito come materie obbligatorie il coreano, teoria e pratica del marxismo e storia del movimento operaio. Sui Denti della vecchia saranno scolpiti i luminosi volti di Werner Carobbio, Pietro Martinelli e Patrizia Pesenti con, un po’ più sotto, anche quello di Pino Sergi. Infine non si assumono responsabilità per la sparizione di eventuali bambini rimasti incustoditi: con tutto il lavoro che c’è da fare potrebbe anche venirci fame.

Pubblicato il 

29.04.05

Edizione cartacea

Rubrica

 
Nessun articolo correlato