Anno XVII, n° 3

..
L'editoriale
20.02.2014

di 

Claudio Carrer

Due terzi dei Cantoni e molti Comuni svizzeri alle prese con problemi di carattere finanziario stanno mettendo in atto o pianificando per i prossimi anni pacchetti di misure di risparmio che comporteranno tagli alla sanità, alla scuola, alla formazione, alle prestazioni sociali, ai servizi pubblici e in altri ambiti sensibili per la vita quotidiana delle persone, che solo per il 2014 superano ampiamente il miliardo di franchi. E anche a livello federale sono in corso intensi esercizi di contenimento della spesa.  

Articoli

L'intervista
20.02.2014

di 

Claudio Carrer

Il Ticino, con quasi un 70 per cento di sì, è il cantone in cui si è registrata l’accettazione più alta dell’iniziativa contro l’immigrazione. Ma è anche il cantone che patisce di più gli effetti della libera circolazione delle persone. La consigliera di Stato e direttrice del Dipartimento cantonale delle finanze e dell’economia Laura Sadis ha accettato di rispondere (per iscritto) ad alcune nostre domande.


Ticino
20.02.2014

di 

Francesco Bonsaver

La pianificazione ospedaliera cantonale 2015 ha concluso la prima fase di consultazione. Ora ne partirà una seconda, poi il governo elaborerà un messaggio finale che sarà discusso dal Gran Consiglio entro fine anno. Nel progetto presentato la scorsa settimana dal capo Dipartimento della sanità e socialità Paolo Beltraminelli, non sono (per ora) previsti grandi stravolgimenti. Su due importanti temi gravano però delle incognite: il diritto alle cure sanitarie di qualità nelle zone periferiche e la relazione pubblico-privato. Un approfondimento su quest’ultimo aspetto.

Votazione del 9 febbraio
20.02.2014

di 

Silvano De Pietro

Il risultato della votazione del 9 febbraio scorso, con la quale il popolo svizzero ha approvato di misura l’iniziativa dell’Udc  “contro l’immigrazione di massa”, ha comprensibilmente messo in agitazione l’intera classe dirigente svizzera, sia politica che economica. La sinistra e il mondo sindacale, in particolare, temono che l’applicazione dell’iniziativa possa generare nuova pressione sui salari e sui posti di lavoro.

Intervista al segretario dell'Unione sindacale svizzera, Paul Rechsteiner



I casi Yasin e Arlind
20.02.2014

di 

Raffaella Brignoni

Yasin e Arlind, due ragazzi della cosiddetta porta accanto. Abitano vicino alle nostre case, frequentano i nostri stessi luoghi, parlano come noi. Il secondo ha solo 17 anni e abita ancora con la madre. La loro “particolarità”? Sono  stranieri con statuti particolare e la legge ha deciso che, anche se sono integrati da anni in Ticino, non sussistono più le  condizioni per la loro permanenza. Devono fare subito la valigia. Da sinistra a destra parte della popolazione è insorta, chiedendo al consiglio di Stato di intervenire. È partito il conto alla rovescia: pollice su o pollice giù?

Rubriche

20.02.2014

di 

Silvano Toppi

Torna su

Editore

Sindacato Unia

Direzione

Claudio Carrer

Redazione

Francesco Bonsaver

Raffaella Brignoni

Federico Franchini

Veronica Galster

..
Indirizzo
Redazione area
Via Canonica 3
CP 5561
CH-6901 Lugano
Contatto
info@areaonline.ch
Inserzioni pubblicitarie

Tariffe pubblicitarie

T. +4191 912 33 80
info@areaonline.ch

Abbonamenti

T. +4191 912 33 80
Formulario online

INFO

Impressum

Privacy Policy

Cookies Policy

 

© Copyright 2019