< Ritorna

Stampa

 

Alla moviola

di

Area
Tutto un continente se ne stava con la birra in una mano e le patatine nell’altra, estasiato in poltrona a rimirare la precisione della traiettoria, sezionando ogni momento di quel volo, incredulo nel vederlo così nitido, pulito, perfetto nell’ineffabile verità del suo essere sospeso, che in quella sospensione a mezz’aria voluta dalla moviola, in quel dividere ogni istante, in quell’interrompere il tempo per capire quanto di grave fosse davvero successo, proprio in quell’istante senza passato e senza futuro tutto il continente si riconosceva, sì, in quello sputo c’era tutto un continente che andava a bocca aperta a spiaccicarsi sul collo sudaticcio lì di fronte, in un nugolo di mosche che si alzava schifato. Mentre sull’altro canale una testa mozzata rotolava nella sabbia.

Pubblicato

Venerdì 25 Giugno 2004

Edizione cartacea

Leggi altri articoli di

Rubrica

< Ritorna

Stampa

Abbonati ora!

Abbonarsi alla versione cartacea di AREA costa soltanto CHF 60.—

VAI ALLA PAGINA

L’ultima edizione

Quindicinale di critica sociale e del lavoro

Pubblicata

Giovedì 19 Maggio 2022