di

Ieri era la giornata delle ragazze. In tutta la Svizzera le ragazze hanno potuto accompagnare i rispettivi papà a vedere lui che lavoro fa, così da interessarsi anche alle professioni più tipicamente maschili: la figlia del muratore col muratore, la figlia del manovale col manovale, la figlia del camionista col camionista, la figlia del tipografo col tipografo, la figlia del netturbino col netturbino, la figlia del bidello col bidello. Eppoi, se i papà hanno tempo, la figlia dell’avvocato con l’avvocato, la figlia del dottore col dottore, la figlia dell’architetto con l’architetto, la figlia del banchiere col banchiere, la figlia del professore col professore. Così tutte le figlie sanno subito quale sarà il loro posto nella vita. Questa è un’emancipazione moderna, di quelle con l’airbag: in tutta sicurezza. Si sa mai che a ‘ste ragazze venissero strane idee.

Pubblicato il 

11.11.05

Edizione cartacea

Rubrica

 
Nessun articolo correlato