In una sala gremita del Canvetto Luganese, si è tenuta mercoledì 8 giugno 2011 l'assemblea ordinaria dei soci dell'Associazione Sos Ticino. I lavori assembleari sono stati caratterizzati da alcuni momenti salienti: in primo luogo, la discussione sull'andamento dell'anno appena trascorso e sui conti 2010, che ha messo in luce come la situazione patrimoniale di Sos Ticino sia sana, equilibrata e solida.
Sono poi stati presentati nel dettaglio i servizi e progetti attualmente attivati dall'associazione: si tratta di 10 servizi o progetti per il settore migrazione e di 8 per il settore disoccupazione, in cui operano complessivamente 45 collaboratori fissi. I servizi proposti offrono un ventaglio molto ampio di prestazioni in entrambi i settori di attività, a dimostrazione della presenza concreta e articolata di Sos Ticino su gran parte del territorio cantonale e della capacità di adattare le sue risposte a situazioni particolari e mutevoli di crisi e fragilizzazione.
Per l'utenza migrante sono operativi il Servizio richiedenti l'asilo (con sedi a Lugano, Bellinzona, Locarno e Chiasso), il Consultorio rifugiati, il servizio In-Lav – ove l'acronimo sta per Integrazione e Lavoro –, il Consultorio giuridico (con sedi a Lugano e Chiasso), il servizio Derman (mediatori interculturali), MayDay (informazione e consulenza per persone immigrate a statuto precario), la Coordinazione Roa (presenza di osservatori neutrali alle audizioni sui motivi d'asilo), il Centro di competenza per la migrazione (servizio d'informazione ai migranti residenti nel Locarnese), i Programmi Occupazionali (per richiedenti d'asilo) e il Servizio appartamenti.
Per i disoccupati vengono oggi offerti quattro Programmi Occupazionali con sostegno: Ri-cicletta e Ricreativo (a Lugano), Ri-sostegno (a Rivera) e Ri-taglio (a Bellinzona), con la presenza di Coach e di un Servizio stage che propone esperienze professionali direttamente nel mondo del lavoro. Vi è poi il programma Ri-partire (vedi articolo su area del del 19.5) e il Ct2 (area del 15.4).
L'Assemblea ha infine proceduto alla nomina di tre nuovi membri di Comitato (Françoise Gehring, Francesca Snider, Carlo Crivelli), e ha ratificato il nuovo assetto di direzione, conseguente alla partenza di Alba Peirasso per pensionamento anticipato. Sono stati chiamati a succederle Darno Devittori, responsabile del settore disoccupazione, e Luca Paganetti, responsabile del settore finanze e amministrazione. Ambedue hanno affiancato da inizio maggio, quali membri di direzione, Chiara Orelli Vassere, direttrice e responsabile del settore migrazione, attiva presso Sos Ticino dal luglio 2010.

Pubblicato il 

24.06.11..

Edizione cartacea

..
..
..

Rubrica

..
 
..
Nessun articolo correlato
..
..
.. ..