di

Abbiamo sempre sospettato che i pubblicitari fossero una categoria professionale tutto sommato inutile. Da quando un candidato senza arte né parte è riuscito a farsi eleggere con lo slogan casereccio "Fabio Abate agli Stati" ne abbiamo la conferma.

Pubblicato il 

25.11.11

Edizione cartacea

Rubrica

 
Nessun articolo correlato