L'editoriale
Rapporto problematico con le armi
..

di

Ha suscitato ilarità e tenerezza l’immagine dell’arzilla 86enne che qualche giorno fa, “armata” di bomboletta spray, ha imbrattato con la scritta “i soldi per le armi uccidono” i pannelli protettivi posti davanti alla Banca nazionale svizzera e che per questo è stata arrestata dalla polizia bernese. La scena è divertente, ma la problematica sollevata è seria: il crescente coinvolgimento della Svizzera, stato neutrale e dalla tradizione umanitaria, nei conflitti armati in giro per il mondo. Una problematica oggetto dell’iniziativa popolare, lanciata proprio quel giorno, che mira a vietare investimenti elvetici in imprese che producono materiale bellico. Non proprio noccioline!

Leggi l'articolo

Pubblicato il

12.04.17
..

L'ultima edizione

14 Aprile 2017
..

Ultime rubriche

..
.. ..
..
Migrazione
In Ticino c'è imprepararazione nell'accoglienza di bambini e adolescenti in fuga da guerre e fame. Le conclusioni di una tesi di laurea Supsi

di

..

Sono definiti “minori non accompagnati” e nei documenti ufficiali vengono indicati con l’acronimo MNA. Sono bambini e adolescenti che, dopo averne viste di tutti i colori, sono giunti da soli in Ticino alla fine di un viaggio simile a una via crucis. Il travaglio sarà terminato? Una tesi di laurea della Supsi del 2015 evidenzia «un’impreparazione a livello istituzionale nell’accogliere minori non accompagnati». Con la raccomandazione di «rafforzare le competenze interculturali degli educatori».

Il fenomeno dei minorenni che emigrano soli è in continuo aumento in Europa e tocca pure la Svizzera, Canton Ticino compreso.

Leggi l'articolo

Pubblicato il 

12.04.17..
..
..
..
L'inchiesta
Società di Lugano ottiene contratti milionari per consulenze della compagnia area del Congo, a terra e piena di debiti

di

..

Quasi 23 milioni di euro. È questo l’ammontare che la società ticinese Co Engineering & Menagement Sa (Coem) ha fatturato, dal 2013 al 2016, all’Equatorial Congo Airlines (Ecair). Soldi pubblici africani versati in Svizzera in cambio della messa a disposizione di consulenti aeronautici all’inesperta compagnia nazionale della Repubblica del Congo. Una manna dal cielo per la sconosciuta Coem, creata soltanto qualche giorno prima di firmare un contratto dalle uova d’oro con un ministro di uno degli Stati più corrotti del mondo. Nel frattempo, sommersi dai debiti e dalla malagestione, gli aerei dell’Ecair sono bloccati a terra, mentre i dipendenti non ricevono il salario da nove mesi.

Leggi l'articolo

Pubblicato il 

12.04.17..
..
..
..
..
Ticino
..

di

I reati economici aumentano, le inchieste specialistiche diminuiscono per carenza di personale. «Siamo in stato d’urgenza» dichiara il Procuratore generale ticinese John Noseda. Reati economici molte volte connessi al mondo del lavoro, con sfruttamento della manodopera, mancati pagamenti di oneri sociali e fallimenti pilotati. Un agire criminale che infetta l’intero tessuto sociale e la cui lotta dovrebbe essere una priorità in Ticino.

Pubblicato il

12.04.17
Il reportage
..

di

Ogni città di questo mondo è un contenitore di esseri umani. Non importa quali dimensioni raggiunge, la latitudine o la longitudine, l’età, la ricchezza o il prestigio ottenuto nel tempo. Si tratta comunque di un microcosmo in cui nascita, vita e morte si alternano attribuendo alla città stessa un carattere peculiare, quello che in un individuo chiameremmo umore.

Pubblicato il

12.04.17
Italia
..

di

C’è una macchia indelebile nella storia della Repubblica italiana, una delle tante, forse la peggiore. Si chiama Genova 2001, quando “in difesa” degli 8 grandi del mondo venne sospesa la Costituzione, militarizzata la città, il cielo sopra essa e il mare di fronte, malmenati e gasati centinaia di migliaia di manifestanti, fatti arresti, assalite scuole, torturati ragazzi e ragazzi “no global”, ucciso Carlo Giuliani da un colpo di pistola alla testa sparato dal carabiniere Placanica.

Pubblicato il

12.04.17
Vendita
..

di

Il settore della vendita piange e i licenziamenti, evitabili o no, fioccano. Anche i marchi storici come Manor stanno mettendo in atto piani di risparmio che colpiscono direttamente i dipendenti. I posti di lavoro diminuiscono e le condizioni quadro peggiorano. In Ticino (e non solo) i negozi sembrano avere vita dura. Il problema non risparmia nemmeno i grandi marchi e anche il gruppo Manor ha cancellato dal Ticino una trentina di posti di lavoro in pochi mesi

Pubblicato il

30.03.17
L'intervista
..

di

“Poi mi dirai se il nome, quel Giusto, è azzeccato”, ci dice un collega quando gli raccontiamo che stiamo per andare a incontrare don Giusto Della Valle. Il prete di Rebbio che ha aperto la sua parrocchia ai migranti, diventando un punto di riferimento per quei disperati, perché tali sono, che arrivano a Como senza un oggi, con uno ieri drammatico e con un domani che chissà.

«Ah, mi stavate cercando e perché?» esordisce, ributtando la palla al centro quando una volontaria della sua parrocchia ci presenta. Confessiamo che immaginavamo di trovarci di fronte a un sacerdote rubicondo che, vestito di nero nella sua camicia col colletto rigido, ci avrebbe accolto con un sorriso bonario. Sbagliavamo, niente di tutto ciò che il nostro immaginario più scontato potesse fantasticare.

Pubblicato il

30.03.17
Ginevra
..

di

Scendono in piazza in difesa della scienza, “bene collettivo che nessuno ha il diritto di manipolare in nome di interessi particolari”. Scienziati e scienziate a corteo il 22 aprile a Ginevra: una prima nazionale.

Pubblicato il

30.03.17
L'Ue compie 60 anni
..

di

Alla fine, una volta sbianchettata l’inglese Theresa May dalla foto di gruppo, c’erano tutti e 27 i premier di un’Europa che non gode di ottima salute, criticata da tutti al proprio interno, attaccata da oltre Atlantico da Trump e in rotta di collisione con Putin. Tutti e 27 con la penna in mano hanno firmato una dichiarazione non impegnativa su presente e futuro.

Pubblicato il

30.03.17
Malaffare
..

di

L'arresto del titolare-direttore dell'agenzia di sicurezza Argo 1 scoperchia la superficialità del Dipartimento di Paolo Beltraminelli nell'attribuire dei mandati a ditte sconosciute purché siano a prezzi stracciati, con buona pace dello sfruttamento del personale, della concorrenza sleale, della qualità delle prestazioni e dei richiedenti l'asilo che lo subiscono. In modo molto anomalo, tutto è stato taciuto al Governo, Gran consiglio e ai cittadini.

 

Pubblicato il

16.03.17
La vignetta
© Corrado Mordasini 2017

Abbonarsi alla versione
cartacea di area costa
solo 60 franchi!

..
..
..
..
..
.. ..