di

Maristella Polli ha dovuto implorare in ginocchio il Lele Gendotti per convincerlo a farsi ingabolare come futuro presidente del Partito liberale radicale ticinese. Visibilmente soddisfatta si è poi presentata alla stampa annunciando il "Sì" del Lele. E ha commentato: «è la scelta migliore che potessimo fare dopo il rifiuto del gatto Arturo».

Pubblicato il 

09.12.11

Edizione cartacea

Rubrica

 
Nessun articolo correlato