Anno XXIII - N°2 - 31 gennaio 2020

..
L'editoriale
30.01.2020

di 

Claudio Carrer

Un processo «illegittimo», una «persecuzione», una «tortura di Stato». Il signor Stephan Schmidheiny, fresco di un nuovo rinvio a giudizio per omicidio volontario in Italia, cerca di difendersi giocando la carta del vittimismo: dentro il processo tramite i suoi legali e all’esterno con dichiarazioni e auto-interviste a giornali compiacenti. È un gioco che gli riesce facile in Svizzera, dove sulla vicenda dell’Eternit e in particolare sui guai giudiziari dell’illustre concittadino la maggioranza dei media si fa acriticamente portavoce dell’imputato o, nella migliore delle ipotesi, tace.

Non è un caso che il nuovo annunciato processo per i morti d’amianto di Casale Monferrato in cui Schmidheiny dovrà rispondere di un reato gravissimo, abbia trovato pochissimo spazio sulla stampa elvetica o sia stato bollato come l’ennesimo capitolo di una “farsa”, come la prova dell’accanimento giudiziario contro questo povero industriale svizzero che avrebbe fatto di tutto per proteggere operai e popolazione dall’amianto (con cui lui faceva profitti) e che sarebbe stato un “pioniere” dell’abbandono dell’uso della fibra mortale.

Articoli

Il reportage
30.01.2020

di 

Francesco Bonsaver

Una marcia per la giustizia climatica durata tre giorni, partita dal fondovalle a Landquart con arrivo a Davos dove si teneva il World economic forum. area ha accompagnato i partecipanti nell’ultima tappa, da Klosters, per conoscere che cosa li abbia spinti a intraprenderla. Giovane, ambientalista, anticapitalista e particolarmente determinata. È il sommario identikit della manifestante che ha intrapreso la marcia per la giustizia climatica da Landquart al World economic Forum di Davos, che area ha seguito. VIDEO

Eternit bis
30.01.2020

di 

Claudio Carrer

Omicidio volontario plurimo aggravato. Questo il reato per cui, a partire dal 27 novembre 2020 davanti alla Corte d’Assise di Novara, sarà giudicato il miliardario svizzero Stephan Schmidheiny, in relazione a 392 casi di lavoratori e cittadini di Casale Monferrato morti a causa dell’amianto lavorato nella sede locale della multinazionale Eternit, sotto il suo diretto controllo tra la metà degli anni Settanta e il 1986. Il rinvio a giudizio è stato disposto dal giudice dell’udienza preliminare (gup) di Vercelli Fabrizio Filice lo scorso 24 gennaio, nello stesso giorno in cui deflagravano alcune sue dichiarazioni shock.

Legge negozi
30.01.2020

di 

Francesco Bonsaver

Unia Ticino ha inoltrato il ricorso al Tribunale federale contro la nuova legge cantonale sugli orari della vendita e la relativa estensione delle zone turistiche che permetteranno l’apertura dalle 6 alle 22.30 sette giorni su sette in un’ottantina di località ticinesi. Il sindacato ha inoltrato il ricorso sulla legge, non sul Ccl.

Lavoro
30.01.2020

di 

Veronica Galster

Dopo oltre un anno di infruttuosi tentativi di dialogo con il consiglio di amministrazione della Gestione Stalvedro Sa, il sindacato Unia Ticino e Moesa denuncia pubblicamente il comportamento sprezzante e irrispettoso nei confronti degli ex dipendenti dell’area di servizio autostradale di Stalvedro, abbandonati al loro destino con la chiusura definitiva del 31 marzo scorso.

Italia-Regionali
30.01.2020

di 

Loris Campetti

La lezione del Papeete non gli è servita a capire che quando si esagera nei gesti, nel linguaggio, nella tracotante sicumera, il rischio di finire sulla griglia preparata per arrostire tutti i nemici è molto alto. Soprattutto in una regione ancorata alla concretezza e al realismo, l’Emilia Romagna del fare e, se possibile, fare bene. Il mojito consumato da Salvini a Milano Marittima gli è andato di traverso, ha tentato di far saltare il banco (il governo, per tornare al voto sull’onda di un’ascesa che gli sembrava inarrestabile) e ha perso tutto.

Rubriche

La mano invisibile
30.01.2020

di 

Silvano Toppi
A briglie sciolte
30.01.2020

di 

Franco Cavalli
Eurovisioni
30.01.2020

di 

Andreas Rieger
Dietro lo specchio
30.01.2020

di 

Ferruccio D'Ambrogio
Storia di classe
30.01.2020

di 

Pablo Guscetti

Torna su

Editore

Sindacato Unia

Direzione

Claudio Carrer

Redazione

Francesco Bonsaver

Raffaella Brignoni

Federico Franchini

Veronica Galster

..
Indirizzo
Redazione area
Via Canonica 3
CP 5561
CH-6901 Lugano
Contatto
info@areaonline.ch
Inserzioni pubblicitarie

Tariffe pubblicitarie

T. +4191 912 33 80
info@areaonline.ch

Abbonamenti

T. +4191 912 33 80
Formulario online

INFO

Impressum

Privacy Policy

Cookies Policy

 

© Copyright 2019